Successo del XIV Convegno Internazionale di Ufologia a Firenze!

 

Ecco le prime immagini ed il report del convegno che si è appena concluso a Firenze nella splendida cornice dell’Hotel Albani.

SalaStampaConvegno2013

Presid

SabriGary

 

Biglino

101120133642.jpg

 

 

Si è tenuta nell’incantevole cornice dell’Hotel Albani in Firenze e sotto il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, il XIV° Convegno Internazionale di Ufologia di Firenze, organizzato, coordinato e realizzato dal GAUS, il Gruppo Accademico Ufologico di Scandicci.

Questo incontro, divenuto nel corso degli anni il principale evento congressuale ufologico italiano, ha mostrato per l’ennesima volta l’elevato livello di corretta informazione e ricerca su una tematica, quella ufologica, tanto delicata quanto affascinante. Nella sala gremita da un attento e competente pubblico, di certo non impreparato in merito a tale tema, si sono avvicendati i principali ricercatori nazionali con inedite ricerche e studi in campo ufologico. Madrina d’eccezione non che presentatrice e moderatrice ufficiale, la nota giornalista televisiva Sabrina Pieragostini, che grazie alla propria competenza professionale e profonda conoscenza del fenomeno, ha diretto in modo magistrale tale evento. Ospite d’onore di questa XIV° edizione e per la prima volta in Italia, il britannico Gary Heseltine ex funzionario di Polizia inglese, il quale nel corso della sua trentennale carriera ha raccolto e catalogato oltre 450 casi ufficiali di avvistamenti Ufo. Heseltine ha calamitato l’attenzione dell’attento pubblico, con una avvincente relazione che confrontava le principali prove raccolte sulla realtà fisica ed intelligente del fenomeno UFO, con le comuni modalità di procedure istruttorie presenti in un normale processo legale. Con il risultato ineccepibile che nel caso di un’ipotetica sentenza di tribunale che si dovesse esprimere su tale fenomeno, le prove portate a sostegno sull’evidente e palese oggettività del fenomeno UFO, siano ampiamente sufficienti a dimostrarne la propria realtà fisica al di la di ogni ragionevole dubbio. Ma tutto questo è stato solo una piccola parte di una giornata colma di interessanti e spesso inedite relazioni. Tra queste vanno segnalate la relazione dell’Ing. Massimo Angelucci (consulente scientifico del CUN), il quale ha mostrato per la prima volta in Italia, un bellissimo reportage da lui stesso prodotto, su una sconosciuta località situata in Armenia, ricca di reperti archeologici con evidenti riferimenti astronomici e con interessanti indizi paleoastronautici. Quella del noto documentarista Ufo Piergiorgio Caria, ricchissima come sempre di inediti e bellissimi video ufologici provenienti da ogni parte del mondo. O il tanto atteso intervento del famoso studioso biblico Mauro Biglino, che ha appassionato come sempre il pubblico presente con le traduzioni alternative (se alternative si possono definire…) a sfondo ufologico del sacro libro. O ancora quella del fisico Clarbruno Vedruccio che ha esposto in modo chiaro e diretto le proprie esperienze personali sul famoso caso di Caronia. Ed ancora la illuminante relazione dell’Ing. Marco Baldini su una tematica estremamente delicata quale quella che vede coinvolta la politica mondiale, la religione e gli avvistamenti di massa; e quella del fisico Federico Tommasi, inerente un nuovo ed inedito studio italiano, sulla possibilità esistenza di altre civiltà nel cosmo. Un’analisi questa che partendo dai vecchi studi del famoso astronomo Frank Drake, è stata sviluppata ed ampiamente modificata con notevoli risultati finali. Oppure l’incisiva relazione della Dr.ssa Enrica Perucchietti, riguardante una sconcertante ipotesi sul contestato ed ambiguo fenomeno delle “abductions”. Insomma, a detta dei molti presenti in sala, una grandissimo convegno di Ufologia.

  Antonella Michelini

 


STORIA DEI CERCHI NEL GRANO, di Leonardo Dragoni

Se vi state chiedendo se c’era bisogno di un altro libro sul discusso fenomeno dei cerchi nel grano, i famosi Crop Circle; e se vi state domandando se sia il caso o no di acquistarne una copia dopo che magari avete già letto diversi libri sull’argomento, beh… la risposta è si.

Perché se siete appassionati o incuriositi di un fenomeno che da decenni fa parlare di se in modo eclatante quanto ambiguo, se siete alla ricerca di risposte probabilmente non definitive, ma sicuramente più attinenti la realtà dei fatti; oppure se avete deciso di informarvi su un qualcosa che da tempo sentire raccontare, questo è un libro che farà sicuramente per voi.

Scritto in modo chiaro e lineare, questo testo vi porterà alla scoperta delle probabili origini, che alcuni pseudo esperti vorrebbero far risalire ad un lontano passato, del controverso e criticato fenomeno dei Crop Circle, sino agli inizi degli anni 2000.

Un vero e proprio excursus storico e documentale su tutto ciò che sino ad ora, la stragrande maggioranza del pubblico, ha sempre volutamente o inconsciamente ignorato, oltre che sulla plausibile natura di questo insolito fatto, preferendo ad essa troppo spesso astruse teorie mai supportate da dati scientifici.

fronte.jpg

Fatti, testimonianze e documenti che non possono certamente essere accantonati o inascoltati solo perché scomodi a certe credenze e teorie sicuramente più d’effetto e più clamorose, in confronto a quanto alla fine molto probabilmente il tutto sia riconducibile.

Un lavoro completo e corposo ma di piacevole lettura, ricco di racconti e testimonianze sconosciute al grande pubblico.

Un testo essenziale e doveroso per la corretta informazione su un mistero che forse di misterioso ha solo la sua smisurata celebrità.

 

 

 

 

 

Per acquistarlo:

http://www.cropfiles.it/storiadeicerchinelgrano.htm